Leggere libri nel 2014: piacere o dovere?

I libri sono il cibo della mente.”

dai-un-appuntamento-a-una-ragazza-che-legge-L-Y9RFpRCi troviamo in un secolo difficile per gli adolescenti, dove tutto ciò che si desidera viene puntualmente ricevuto e la pigrizia regna sovrana.

I ragazzi odierni, la maggior parte delle volte, non sanno nemmeno cosa voglia dire leggere un vero libro e probabilmente la nostra esperienza si limita alla conoscenza delle riviste di videogiochi e cosmetici; quando poi si decide di leggere qualcosa sembra più che altro un’ imposizione di mamma, papà, della prof. … non si decide di cominciare il libro perchè si è attratti in un certo qual modo da questo: dal titolo, dalla copertina, dalla trama meglio ancora.

Leggere libri dovrebbe essere una parte importante della nostra formazione come adulti del futuro e dovrebbe essere anche qualcosa cui appassionarsi da grandi.

Personalmente penso che leggere un buon libro sia un bel modo per “staccare dalla routine” e quindi riposarsi un attimo. Leggere dovrebbe essere un piacere e non un dovere!

Ecco alcuni libri che potrebbero stuzzicare la vostra curiosità:

Grossman-Qualcuno_con_cui_correre – Qualcuno con cui correre: è un libro di David Grossman e tratta della ItaloCalvino-IlBaroneRampanteCoverALTtematica delle droghe tra adolescenti;- Il barone rampante: libro di Italo Calvino, racconta della trasgressione di un giovane adolescente, Cosimo, che decide di vivere sugli alberi per sempre;
 aranciniGli arancini di Montalbano: una raccolta di alcuni racconti gialli con mattia pascalprotagonista  il commissario Montalbano, del conosciutissimo Andrea Camilleri;- Il fu Mattia Pascal: uno dei capolavori di Pirandello, parla dell’argomento dei “giochi di maschere”;
bellezza cose fragili – La bellezza delle cose fragili: di Taiye Selasi, il libro è un continuo intreccio profumo_800_800tra passato e presente ed ha avuto un esordio del tutto meritato;- Il profumo: è un romanzo di Patrick Süskind ed è una sorta di horror con una storia dai risvolti sconvolgenti.
Buona lettura!
Sarah Torregrossa

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *