Categoria: Letture

Imprigionati nella vita

“Ragazzo mio io non ho paura di morire”1 . Perché si ha paura di morire? Cosa ci spaventa? Il dolore? L’ignoto? L’uomo è ignorante e come tale cerca di dare spiegazioni a qualcosa che non conosce. Forse il pensiero che dopo una vita così complessa ed un’evoluzione così lunga, tutto possa essere cancellato, eliminato e

Chi legge vive 5000 anni

Cosa è la lettura? Potremmo semplicemente dire che si tratta dell’azione di decifrare un testo scritto . Ma è veramente tutto qui? La maggior parte dei ragazzi quando pensano alla lettura, non pensano ad una definizione enciclopedica. Al giorno d’oggi probabilmente viviamo una realtà che vorremmo sognare e sogniamo realtà che vorremmo vivere. Ecco come

Espressioni idiomatiche: una marcia in più

L’utilizzo delle espressioni idiomatiche non è cosa da tutti: bisogna avere stoffa. Se ben usate, infatti, possono diventare il vostro asso nella manica. Probabilmente le espressioni idiomatiche non vi vanno troppo a genio, vero? In effetti, ci sono davvero poche persone che hanno il pallino per questo genere di cose. Tornateci sopra: questi modi di

Leggere libri nel 2014: piacere o dovere?

I libri sono il cibo della mente.” Ci troviamo in un secolo difficile per gli adolescenti, dove tutto ciò che si desidera viene puntualmente ricevuto e la pigrizia regna sovrana. I ragazzi odierni, la maggior parte delle volte, non sanno nemmeno cosa voglia dire leggere un vero libro e probabilmente la nostra esperienza si limita alla conoscenza

Noi siamo infinito – Recensione

We accept the love we think we deserve. Il libro è una storia di adolescenti, triste e veritiera  che coglie a pieno le insicurezze e i problemi dei giovani di oggi. Molte delle frasi che il protagonista scrive all’”amico” di penna sono molto profonde ed inducono a delle riflessioni. Charlie, il ragazzo protagonista, scrive ciò che ogni ragazzo pensa

La casa del sonno – Recensione

Quando perdi qualcuno e questo qualcuno ti manca, tu soffri perché la persona assente si è trasformata in un essere immaginario: irreale. Ma il tuo desiderio di lei non è immaginario. Così è a quello che devi aggrapparti: al desiderio. Perché è reale. Il libro è articolato su numerosi personaggi e su piani diversi: narra

Omero, Iliade – Recensione

Da sempre gli uomini ci si buttano come falene attratte dalla luce mortale del fuoco” Baricco riprende il poema epico di Omero –l’Iliade-, riadattandolo e riscrivendolo per un pubblico più ampio. Il libro è di facile comprensione e non necessita di alcuna parafrasi, al contrario del poema. In diciassette capitoli viene riportata la storia di una delle

Il nome della rosa – Recensione

Umberto Eco (Alessandria, 5 gennaio 1932) è un semiologo, filosofo e scrittore italiano di fama internazionale. Nel 1988 ha fondato il Dipartimento della Comunicazione dell’Università di San Marino. Dal 2008 è professore emerito e presidente della Scuola Superiore di Studi Umanistici dell’Università di Bologna. Saggista prolifico, ha scritto numerosi saggi di semiotica, estetica medievale, linguistica e filosofia, oltre a romanzi di successo. Dal 12 novembre 2010 Umberto Eco è socio dell’Accademia dei Lincei, per

Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino – Recensione

Titolo: Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino; Autrice: Christiane Vera Felscherinow; Genere: Romanzo autobiografico; Anno di pubblicazione: 1978;  “Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino” è un libro che ci presenta la nostra società odierna, scagliandoci in faccia la realtà: milioni di ragazzi al mondo sono dipendenti delle droghe, e molti sono gli adolescenti