Categoria: Cultura

A picciridda di Paolo Borsellino

Rita Atria nasce a Partanna, in provincia di Trapani, il 4 settembre 1974. Figlia di Vito, per lei solo un semplice  pastore, per gli altri di un mafioso.  Lei rimane nell’ignoranza  fin quando, il 18 novembre 1985, suo padre viene ucciso da alcuni suoi amici che volevano cambiare la gerarchia del giro di droga di cui si

Randagismo a Bagheria, intervista all’assessore Brigida Alaimo

Il numero di cani randagi  a Bagheria continua ad essere preoccupante. Nel 2003 è nata ASVA (Associazione Siciliana Volontari Animalisti), un’associazione che cerca di contrastare questo fenomeno invitando la gente ad adottare gli animali sensibilizzandoli sull’argomento; come dice il loro slogan “Adottare…Un gesto d’amore”. Grazie all’opera dei  volontari è stato  creato un centro accoglienza, situato

Spettri: un attualissimo dramma

Il 18 Dicembre 2019, la classe II H è andata a Palermo a vedere “Spettri” di Henrik Johan Ibsen, un drammaturgo, poeta e regista teatrale norvegese del diciannovesimo secolo. La storia è ambientata in una casa borghese del diciannovesimo secolo  e narra la storia della signora Alving: una donna costretta ad una vita di degrado

Dalla grotta di Lascaux ai muri di Palermo

Sin dall’antichità con i primi affreschi nelle grotte, si sentì la necessità  di esprimere le proprie vittorie o i propri vanti mediante l’arte, in particolar modo mediante dei graffiti.Che sia realizzati con il sangue della preda uccisa, pigmenti naturali o bombolette. La storia dell’evoluzione dei graffiti si fa convenzionalmente iniziare nella seconda metà del ‘900.

il nuovo passatempo dei giovani

Con il passare del tempo e l’avanzamento degli anni, molte abitudini che prima erano comuni e scontate sono cambiate radicalmente. I ragazzi che prima trascorrevano le loro giornate fuori all’aria aperta, ora si ritrovano a passarle davanti ad un monitor immersi completamente nei loro mondi e in modo particolare nelle serie tv. Le serie tv

L’arte dovrebbe autocensurarsi?

Nell’ultimo anno nel panorama del rap italiano è apparso un nuovo gruppo: gli FSK satellite. Quest’anno, i ragazzi del gruppo hanno pubblicato ben due album, nel quale sono contenuti brani che trattano argomenti pesanti, anche per i rapper. In particolare risalta l’uso di droghe, quali cocaina ed eroina. Si potrebbe dire che loro ostentino queste

VAN GOGH MULTIMEDIA EXPERIENCE

«Che cosa sarebbe la vita se non avessimo il coraggio di correre dei rischi?» (Vincent Van Gogh) È con questo spirito che il pittore post-impressionista ci accoglie al Complesso Monumentale Guglielmo II, situato nell’omonima piazza nel centro storico di Monreale. La mostra permette di compiere un viaggio virtuale dell’arte e della vita di Van Gogh,

Il nostro Eden

La Sicilia è il quadro più colorato del Mediterraneo, impregnata dell’odore agrodolce degli agrumi. Terra di arte e di artisti, di tradizioni e feste paesane. “Sicilia bedda” violata ed arricchita da così tante culture. Tra i primi ci furono i Greci, lasciarono i Templi, ex luoghi di culto trasformati in reliquie di una civiltà scomparsa; ci

Manifestazione “Castra Siciliae, itinerario castellano tra feudalesimo, corona e arte medievale”

Tutto è pronto per la manifestazione culturale denominata “Castra Siciliae, itinerario castellano tra feudalesimo, corona e arte medievale” in programma sabato 29 aprile – dalle ore 10:00 alle ore 18:00 – nella splendida cornice del Castello di Caccamo. L’iniziativa è la tappa conclusiva del progetto di Alternanza Scuola-Lavoro svolto dall’Associazione RODOARTE Onlus con il Liceo

Cattivo giornalismo: fonti, internet e clickbait

Il “cattivo giornalismo” è stato un argomento trattato durante il Festival Nazionale della Stampa Studentesca tenutosi ad Alessandria giorni 1, 2 e 3 Dicembre. Qui le riflessioni che ne sono emerse. Al giorno d’oggi, è impossibile non essere informati: giornali cartacei, televisivi e online sono ovunque e le fonti di informazione si trovano in gran

Vivere o morire?

Alcesti, da cui trae il nome la stessa opera, è la sola donna che accetta di dare letteralmente la sua vita in salvezza di quella del suo amato: Admeto. Quest’ultimo, infatti, riesce ad ottenere da Apollo, che nutre un profondo rispetto verso lui, la possibilità di sfuggire alla morte, se solo qualcuno si sacrifichi per

Perché tanta avversione verso il cibo?

Negli ultimi anni è aumentata l’idolatria per la “magrezza” e con essa è aumentata l’avversione nei confronti del cibo. Infatti il cibo è visto come nemico, come fonte di grasso che si deposita su fianchi, pancia, cosce; ovviamente esso è canadian pharmacy online detestato soprattutto a causa dei modelli di bellezza che ci vengono proposti.

Parru cu tia: “facciamolo noi”

Parru cu tia “Parru cu tia, to è la curpa; cu tia, mmenzu sta fudda chi fai l’indifferenti […]” Ignazio Buttitta CHI SONO. Quanti di voi conoscono queste parole, magari perché le avete imparate a scuola da bambini, magari perché l’avete ascoltata da qualche parente, o forse solo per “sentito dire”? Sono proprio i versi

Imprigionati nella vita

“Ragazzo mio io non ho paura di morire”1 . Perché si ha paura di morire? Cosa ci spaventa? Il dolore? L’ignoto? L’uomo è ignorante e come tale cerca di dare spiegazioni a qualcosa che non conosce. Forse il pensiero che dopo una vita così complessa ed un’evoluzione così lunga, tutto possa essere cancellato, eliminato e